I CITTADINI DI ACQUASPARTA NON PAGHERANNO L’AUMENTO DELLA TARI?

Auspichiamo che, dopo i vivaci scambi di battute nei due ultimi Consigli Comunali il Sindaco

MANTENGA LA PROMESSA DI NON FAR PESARE AI CITTADINI L’AUMENTO TARI

sbandierata sulla pagina facebook del Comune (3 e 9 gennaio), e sui giornali locali (almeno su Corriere dell’Umbria e Terni life del 16 e 15 gennaio).

Sarebbe opportuno che, oltre a parlare sulle pagine facebook e sui giornali, esprima chiaramente questo concetto anche in Consiglio Comunale.

Dopo che un Assessore ci ha invitato “A NON TIRARE TROPPO LA CORDA”  (riportiamo la verbalizzazione per intero : “in questo periodo è pericoloso tirare troppo la corda su certi argomenti. ……. dire in giro che l’Amministrazione ha aumentato 40 mila euro sulla Tari, senza far nulla, può essere pagante, ma poi la verità viene a galla. Si rischia di essere motori di fake news”) portiamo a casa la serenità di aver fatto il nostro dovere nel buon nome del nostro ruolo e della democrazia ancora vigente in Italia, Acquasparta compresa. NON CI LASCEREMO CERTO IMPRESSIONARE DA QUESTE CONSIDERAZIONI.

Riteniamo in ogni caso di aver stimolato un dibattito serio e concreto a favore dei cittadini.

CONTINUEREMO A VIGILARE affinché il nostro auspicio, e la promessa del Sindaco, si traducano in certezza che QUANTO PAGATO DA CIASCUNA FAMIGLIA NEL 2020 PER I RIFIUTI CONTINUI AD ESSERE PAGATO NEL 2021.

Precedente CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE 25 GENNAIO 2021 - ORDINE DEL GIORNO Successivo CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 MARZO 2021 - ORDINE DEL GIORNO