INTERROGAZIONE SU RIDUZIONE / DILAZIONE TARI PER COMMERCIANTI

Care amiche e cari amici

proponiamo un’interrogazione condivisa con un gruppo di commercianti di Acquasparta relativa alla richiesta di ulteriore riduzione / dilazione della TARI. Segue interrogazione in versione integrale, così come consegnata in data odierna.

INTERROGAZIONE.

________________________________________________________________________________

Richiesta in merito a

TARI 2020 – RICHIESTA ATTENZIONE VERSO COMMERCIANTI

________________________________________________________________________________

Considerato che

La TARI – Tariffa sui rifiuti – è stata oggetto di particolare attenzione de parte del gruppo Acquasparta e futuro. Si ricorderà la presa di posizione, garbata ma energica, del Consiglio comunale dello scorso 30 dicembre 2020 dove siamo stati invitati a “non tirare troppo la corda” solo per aver espresso il parere che i cittadini non potevano sopportare un aumento di 40mila euro da un anno all’altro.

Prendiamo atto che l’uscita dell’Assessore che si è espresso in quel modo è stata isolata dal resto dell’Amministrazione e che sono stati trovati fondi di bilancio per accogliere l’iniziativa di questo Gruppo.

La TARI, per sua natura, rappresenta un costo rilevante anche per gli operatori commerciali che, durante la pandemia, hanno perso importantissime quote di fatturato. Questi ultimi sono chiamati a regolare l’onere al netto di uno sconto molto contenuto, non proporzionale con la perdita stessa.

Nella sostanza

Tenuto conto di quanto sopra enunciato, si formula la seguente richiesta, sollecitando la medesima sensibilità che ha consentito di risolvere l’aumento TARI da un anno all’altro.

Richiesta

Lo scrivente gruppo, oltre a credere fermamente nella necessità di intervento da parte dell’Amministrazione in argomento, condivide appieno l’istanza di un gruppo di commercianti che ha formalizzato richiesta di ulteriore riduzione ovvero dilazione dell’onere.

Ciò potrebbe, se non risolvere, almeno mitigare la problematica perché si avrebbe modo di poter contare su incassi futuri che, si auspica, possano giungere anche con l’utilizzo degli esercizi commerciali locali da parte dei cittadini di Acquasparta.

Non si stanno chiedendo sconti particolari e non si vuole venire meno alle proprie responsabilità. Si invoca il sacrosanto principio di correlazione tra quanto e quando si dovrà pagare con quanto e quando si potrà incassare. A seguire riportiamo l’istanza degli stessi commercianti che, si ripete, condividiamo appieno.

Con il consueto spirito di collaborazione e fattività i porgono i più distinti saluti.

Acquasparta, 5 luglio 2021

Allegato: Richiesta dilazione del pagamento della TARI 2020

Alla cortese attenzione del sindaco

Alla cortese attenzione dell’ufficio tecnico

Richiesta di dilazione del pagamento della TARI 2020

I sottoscritti titolari di imprese commerciali che nell’anno 2020 hanno avuto perdite importanti di fatturato non per loro incapacità né per loro volere, ma per aver dovuto tenere i propri locali chiusi secondo le disposizioni del governo centrale si trovano in una situazione economica difficile e pertanto nell’impossibilità di pagare l’importo dovuto, perché le richieste fatte non sono, a nostro avviso, congrue con gli orari e le modalità di apertura che abbiamo dovuto rispettare.

Con la presente chiediamo una riduzione ulteriore e dilazione a lungo termine per onorare gli importi dovuti e darci allo stesso tempo la possibilità di non far chiudere le nostre attività in un momento in cui già numerose piccole imprese hanno cessato di esistere.

Confidando nell’accoglimento della richiesta in tempi brevi chiediamo una dilazione in più rate senza costi aggiuntivi e interessi di mora.

Porgiamo i nostri distinti saluti

Acquasparta  30/06/2021

Precedente INTERROGAZIONE SU PETIZIONE POPOLARE DI 50 CONCITTADINI PER TRAFFICO VIA ROMA E VIA MARCONI Successivo CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE - 30 LUGLIO 2021